ILIAD: doppio addebito in fase di attivazione. I Consumatori protestano.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Le offerte promozionali dell’operatore hanno rivoluzionato il mercato della telefonia. Tantissimi utenti negli ultimi anni sono stati attratti dalla sorprendente convenienza delle tariffe per le utenze mobili.

Non sorprende dunque il volume di richieste di migrazione e portabilità formulate dai consumatori. Eppure la gestione della fase di attivazione del contratto sembra presentare alcune disfunzioni.

Diversi consumatori hanno infatti recentemente segnalato di aver subito per due volte l’addebito iniziale per l’attivazione dell’offerta designata; in taluni casi, anche il doppio addebito del canone riferito ad una medesima mensilità.

Come sempre, nei casi di controversia con operatori telefonici, il primo passo per sollevare una contestazione è presentare un formale reclamo al gestore.

La forma scritta ed i mezzi tracciabili (come PEC, raccomandata A/R o Fax) in tali casi costituiscono un must; i riferimenti cui indirizzare le comunicazioni sono solitamente reperibili nella Carta Servizi del gestore e sul sito internet.

Ma che fare se anche la procedura di reclamo non va a buon fine? O peggio, se cade nel vuoto senza aver ricevuto riscontro?

La nostra Associazione di Consumatori ha già risolto con successo simili situazioni, quindi non esitare a contattarci!!

Per chiedere aiuto, compila il forum sottostante.

Richiedi informazioni