AcquaLatina storna bolletta su intimazione di A.E.C.I. Castelli Romani.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Un utente del Comune di Aprilia ha ricevuto, dal gestore idrico, una fattura di ben 1.100€ per consumi della sua abitazione.

Vista la cifra spropositata, l’utente ha inviato reclamo al gestore, che non ha risposto nei tempi di legge ma, anzi, ha inviato diffida con preavviso di distacco.

Per evitarlo, il cittadino si è rivolto ai nostri esperti per chiedere aiuto e per far valere i suoi diritti.

In poco tempo la nostra Associazione ha attivato la procedura di conciliazione e ha ottenuto l’annullamento della bolletta che conteneva importi prescritti.

Da Gennaio 2020, infatti, la prescrizione delle bollette dell’acqua è stata ridotta da 5 a 2 anni.

In casi di rilevanti ritardi nella fatturazione da parte del gestore, l’utente è tenuto a pagare solo i consumi degli ultimi due anni.

A.E.C.I. Castelli Romani, assiste i consumatori nei reclami e nelle procedure presso gli organi di conciliazione previsti dalla legge e dagli accordi.

Nel caso di problemi con il tuo fornitore, è utile inviare un reclamo a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o pec, per poi attivare un’apposita procedura stragiudiziale finalizzata a trovare una soluzione.

Se ritieni di aver subito un torto, o vuoi contestare una maxi bolletta, contatta la nostra Associazione di Consumatori o riempi il forum sottostante.

A.E.C.I. Castelli Romani, tutela del consumatore a 360°

A.E.C.I. Castelli Romani

Associazione Europea Consumatori Indipendenti

Via Nettunense n. 217 – 00041  Albano Laziale (RM)

Tel. 0693376780

Sito web: www.aecicastelliromani.it

Richiedi informazioni