Multe: violazione delle misure restrittive.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

DECRETO PCRL 24/03/2020 “LOCK DOWN”.

Il Decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri in data 24/03/2020 introduce  nuove misure restrittive per contrastare l’emergenza epidemiologica.

Al fine di contenere i rischi sanitari, il decreto prevede la possibilità di adottare misure specifiche in particolari zone della nazione per periodi di 30 giorni reiterabili fino al 31 luglio 2020.

In particolare, il decreto “lock down”, interviene sulla regolamentazione degli spostamenti consentiti prevedendo:

  • Divieto di spostarsi dalla propria abitazione per le persone contagiate  dal virus;
  • Quarantena precauzionale per le persone che hanno avuto contatti stretti con persone contagiate;
  • Limitazione della circolazione;
  • Limitazione/sospensione/divieto di svolgere attività ludiche/sportive/motorie all’aperto o in luoghi aperti al pubblico.

Il mancato rispetto delle misure di contenimento è  punito con il pagamento di una sanzione amministrativa dell’importo da 400,00 a 3.000,00 euro, salvo pene differenti e maggiori qualora il fatto costituisca reato.

A partire dal 25/03/2020, pertanto, chiunque violi  le misure restrittive verrà punito con una sanzione amministrativa, diversamente da quanto sancito dai decreti precedenti che prevedevano l’applicazione di un’ammenda penale.

Il nuovo decreto, inoltre, conferma i casi in cui gli spostamenti dalla propria abitazione sono consentiti:

  • Comprovati motivi di lavoro;
  • Comprovati motivi di assoluta urgenza per trasferimento in comune diverso;
  • Situazioni di necessità;
  • Motivi di salute.

I motivi degli spostamenti possono essere autocertificati consegnando alle forze dell’ordine il modulo debitamente compilato qui allegato

La multa applicata nei casi di violazione delle norme restrittive può essere impugnata, al pari di qualsiasi sanzione amministrativa, entro 30 giorni innanzi al Prefetto qualora ricorrano i motivi per contestarne la fondatezza e/o la regolarità.

Per maggiori informazioni e per valutare l’opportunità dell’impugnazione della sanzione già emessa contattaci compila il forum sottostante o scrivi a:

A.E.C.I. CASTELLI ROMANI

Associazione Europea Consumatori Indipendenti

Via Nettunense n. 217 – Albano Laziale (RM)

Tel. 0693376780

Sito web: www.aecicastelliromani.it

Richiedi informazioni