Risarcimento danni da sbalzo di corrente.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Un black out è, sia per un’attività commerciale, sia per una casa, un evento fastidioso. Rimanere senza corrente è, senza dubbio, un disagio che può portare anche a danni sia a materie prime conservate nei frigo sia a piccoli e grandi elettrodomestici.

COME AVVIENE LO SBALZO DI CORRENTE

Possiamo intanto dire che ogni rete energetica produce, normalmente, piccoli sbalzi di tensione. Spesso impercettibili ma, se frequenti, possono provocare danni agli elettrodomestici. Possiamo però parlare di sbalzo di tensione quando questo, tecnicamente, supera standard di tolleranza specificati.

L’interruzione di energia è invece quando la tensione risulta essere al di sotto dell’1% rispetto a quella dichiarata.

Vi sono zone poi dove sbalzi e interruzioni di rete risultano essere frequenti. In questo caso è bene farsi assistere da un buon elettricista per mettere in protezione la casa e gli elettrodomestici.

RISARCIMENTO DANNI BLACKOUT ENERGIA ELETTRICA

Normalmente il danno agli elettrodomestici avviene o per interventi programmati sulla rete o per i vari tentativi che possono essere fatti per ristabilire il flusso energetico in caso di interruzione.

La sequenza è questa: interruzione della corrente – riattivazione del flusso – sbalzo energetico. Questo sbalzo energetico provoca, molto spesso, danni a tutti gli elettrodomestici dell’immobile e, normalmente, a quasi tutti gli immobili appartenenti alla rete (o nelle vicinanze).

A questo punto il danno è fatto. Caldaia, frigo, forno, tv, lavatrice. La somma di elettrodomestici che possono portare il conto a svariate migliaia di euro.

La prima cosa da fare è chiamare un elettricista e far certificare il danno con una piccola relazione dell’intervento. Produrre foto ed inviare il reclamo al gestore e al distributore facendo attenzione a inserire i dati dell’utenza, giorno e ora dell’evento nonché i danni subiti.

In caso di sostituzione su elettrodomestici tutto deve essere certificato con fatture o scontrini. In caso di interventi necessari per la riparazione (ad esempio su caldaia) è possibile chiedere all’elettricista di inserire o nella fattura o in una relazione specifica, che l’intervento si è reso necessario a causa dell’evento inserendo con precisione data e ora.

RISARCIMENTO DANNI INTERRUZIONE ENERGETICA.

Ovviamente, per un’attività commerciale, poi, l’interruzione energetica è, senza dubbio, anche e soprattutto un danno economico, a volte, anche importante. In questo caso se l’interruzione non è stata preavvisata e si è protratta oltre l’orario di intervento programmato è possibile richiedere il risarcimento del danno.

Hai bisogni di assistenza per il danno subito?  Contatta la nostra Associazione.

Richiedi informazioni