Dal 2001, il contatore elettronico ha iniziato a sostituire il contatore meccanico. Il nuovo contatore offre la possibilità di eseguire molte operazioni da remoto, utilizzando il sistema di telegestione. L’operatore dunque può rilevare i dati senza entra in casa nostra oppure, cosa molto più sgradita, può depotenziare il livello di potenza in caso di morosità. Inoltre consente all’utente di identificare il consumo in base alle fasce orarie e di controllare in tempo reale la potenza assorbita dai vari dispositivi elettrici presenti in casa.

Il contatore elettronico è dotato di un display a cristalli liquidi centrale sul quale si trovano i dati legati al consumo, alle fasce orarie e agli eventuali errori di funzionamento. Nell’angolo in basso a sinistra del display, è presente il simbolo L1 che indica il corretto funzionamento del contatore. Sulla destra del display c’è il pulsante per visualizzare le informazioni, che ad ogni pressione farà comparire dati diversi, utili per la lettura.

Gli indicatori di consumo, (due piccole spie luminose rosse che lampeggiando indicano un consumo di energia elettrica in corso, fisse denotano che non c’è consumo in quel momento), sono collocati, invece, sulla sinistra. L’interruttore generale, infine, è situato sotto il display ed ha la funzione di riattivare o interrompere l’alimentazione di energia elettrica nell’impianto.

INFORMAZIONI GENERALI
Informazioni Cosa appare Cosa significa
Num. Cliente 000 000 000 Numero identificativo della fornitura.
Fascia Oraria Fascia in atto F1 Indica la fascia oraria corrente.
Potenza istantanea Pot. Istant = 000,0 Sono i chilowatt (kW) assorbiti al momento della lettura sul

display.

I contatori elettronici di prima generazione in molti casi sono già piuttosto datati, poiché sono in circolazione da più di quindici anni, pertanto, già da inizio 2017 è iniziata la loro progressiva sostituzione, secondo la normativa vigente. Si va, dunque, verso la diffusione degli smart 2.0 o 2G, contatori intelligenti di seconda generazione, che saranno ancora più performanti dal punto di vista delle informazioni fornite all’utente.

Per quanto riguarda i nuovi contatori digitali del gas, essi hanno un’interfaccia semplice, composta da un display luminoso e da pochi tasti. Permettono di conoscere i dati relativi al consumo di gas in tempo reale e il numero PDR. Consentono, inoltre, di rilevare la presenza di eventuali problemi e di conoscere lo stato della valvola. Il display digitale del contatore è normalmente spento. Con la pressione di alcuni tasti presenti sul frontale è possibile accedere alla lettura sul display dei propri dati di consumo.

Il contatore dell’acqua, infine, presenta una forma ad orologio composto da una parte centrale, un blocco contatore e da tubi in ingresso ed uscita. Esistono due tipologie di contatori: il modello a lancette e il modello a lettura diretta.

I contatori datati, a lancette, sono a lettura indiretta. I quadranti con numeratori neri indicano i metri cubi, mentre i decimali sono di colore rosso. Per leggere il contatore basta annotare i numeri con gli indici neri. Si consiglia, però, di utilizzare anche gli indici rossi che permettono una lettura molto più precisa e veloce, specie nei casi di rilevazione di una perdita. La lettura si esegue leggendo le lancette degli orologi neri in senso orario. Se la lancetta è posta tra due numeri, va considerato il numero che precede la lancetta.

Nel modello a lettura diretta la procedura risulta più semplice: basta considerare le cifre intere di colore nero (quelle prima di un’eventuale virgola) da sinistra verso destra. Se l’ultima cifra non è allineata alle altre, va considerata quella inferiore.

LETTURA PRELIEVI
Informazioni Cosa appare Cosa significa
Lettura Potenza Lettura potenza Dopo questa dicitura verranno visualizzati i consumi.
 

 

 

 

Periodo attuale

A1 = 000000 Indica il consumo di energia attiva in chilowattora (kWh) registrato fino al momento della lettura sul display e la

ripartizione per fasce orarie.

A2 = 000000
A3 = 000000
R1 = 000000 Indica il consumo di energia reattiva in chilovarora (kVARh) registrato fino al momento della lettura sul display e la ripartizione per fasce orarie *.
R2 = 000000
R3 = 000000
P1 = 000,0 Indica il massimo prelievo in chilowatt (kW) nel periodo in corso.
P2 = 000,0
P3 = 000,0
 

 

 

Periodo precedente

A1 = 000000 Indica il consumo di energia attiva in chilowattora (kWh) registrato fino al termine del periodo precedente e la

ripartizione per fasce orarie.

A2 = 000000
A3 = 000000
R1 = 000000 Indica il consumo di energia reattiva in chilovarora (kvarh) registrato fino al termine del periodo precedente e la ripartizione per fasce orarie*.
R2 = 000000
R3 = 000000
P1 = 000,0 Indica il massimo prelievo in chilowatt (kW) nel periodo precedente.
P2 = 000,0
P3 = 000,0
Data Data 00/00/0000 Espressa in giorno, mese, anno.
Ora Ora 00:00:00 Espressa in ore, minuti, secondi.
* Note: R1, R2, R3 compare solamente sui contatori elettronici trifase (GIST4 e GISS5).

****

ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI  INDIPENDENTI

A.E.C.I. CASTELLI ROMANI

Tutela del Consumatore a 360°

Telefono 0693376780

e-mail: castelliromani@euroconsumatori.eu

Sito web: www.aecicastelliromani.it